Se sei qui, è probabile che tu stia cercando ispirazione per tattiche o strategie di marketing B2B fintech efficaci che si sono rivelate vincenti per altri. Trovare l’approccio giusto nel mondo del B2B fintech richiede una strategia unica. Quali sono gli ingredienti chiave per una strategia di marketing di successo nel settore fintech per le aziende B2B?

Cos’è il B2B?

B2B, o “business-to-business,” descrive un modello in cui le imprese vendono prodotti e servizi ad altre aziende piuttosto che ai consumatori individuali.

Per coloro che sono nuovi al marketing B2B o piccoli proprietari di aziende che navigano in questo spazio, può inizialmente apparire sconosciuto. Tuttavia, state tranquilli, il marketing B2B condivide molte somiglianze con il marketing al consumatore. In questa guida, copriremo tutto ciò che devi sapere per sviluppare una strategia di marketing B2B efficace.

B2B vs B2C

  PER IL MARKETING B2B PER IL MARKETING B2C
Obiettivo I clienti si concentrano su ROI, efficienza ed esperienza. I clienti cercano offerte e intrattenimento (il che significa che il marketing deve essere più divertente).
Motivazione all’acquisto I clienti sono guidati da logica e incentivi finanziari. I clienti sono guidati dall’emozione.
Elementi Motivanti I clienti vogliono essere educati (qui è dove entra il marketing di contenuto B2B). I clienti apprezzano l’educazione ma non ne hanno sempre bisogno per prendere una decisione d’acquisto.
Processo d’Acquisto Agli clienti piace (se non preferiscono) lavorare con manager e persone di vendita. Ai clienti piace fare acquisti direttamente.
Persone Coinvolte nell’Acquisto I clienti spesso devono consultarsi con i decision makers e altri membri della loro catena di comando prima di prendere una decisione d’acquisto. I clienti raramente hanno bisogno di consultarsi con altri prima di prendere una decisione d’acquisto.
Scopo dell’Acquisto I clienti fanno acquisti per soluzioni a lungo termine, risultando in cicli di vendita più lunghi, contratti più lunghi e relazioni più lunghe con le aziende. I clienti non cercano necessariamente soluzioni a lungo termine o relazioni a lungo termine.
La Guida Definitiva al Marketing B2B nel 2023 [+ Nuovi Dati] (hubspot.com)

1. Sezione B2B speciale sul tuo sito web

Se stai lanciando una nuova attività o ti stai avventurando nel mondo del B2B, è essenziale realizzare una sezione dedicata sul tuo sito web specificamente pensata per le aziende, non per i consumatori. Questa sezione può presentare dettagli come livelli di prezzo (per esempio, argento, oro, platino) o programmi progettati per piccole, medie e grandi aziende, oltre alle descrizioni di ciò che offre ogni livello.

Un ottimo esempio di questo approccio è dimostrato da Stripe. Essi mostrano benefici tangibili come il “Crescere il reddito del 10,5%” e supportano queste affermazioni con studi di caso, offrendo prove della loro efficacia.

Strategia di marketing B2B fintech

2. Essere un esperto e condividere la conoscenza

Il content marketing è sempre più essenziale nel marketing e nelle vendite fintech B2B per diversi motivi:

Innanzitutto, quando si punta alle piccole e medie imprese, c’è un significativo bisogno di formazione per aiutarli a comprendere la complessità dei sistemi di pagamento.

In secondo luogo, con la tendenza verso le vendite consultive, più acquirenti preferiscono condurre le loro ricerche e istruirsi prima di interagire con un rappresentante di vendita.

Infine, il content serve come uno dei mezzi più efficaci per condividere l’esperienza e stabilire la credibilità come autorità di fiducia.

Tuttavia, molte aziende fintech non centrano il bersaglio quando si tratta di content marketing. Ecco dove spesso fanno corto:

  1. Contenuti destinati ai principianti: Gran parte dei contenuti B2B inizia con concetti di base come “cos’è un’API”, presupponendo che il pubblico manchi di conoscenze fondamentali. Questo approccio tralascia l’esperienza dei responsabili del prodotto o dei responsabili dei pagamenti.
  2. Mancanza di conversione: Nell’ambito dei pagamenti B2B, il contenuto dovrebbe essere adattato per attrarre i clienti, non per intrattenere o semplificare concetti al livello di una persona comune. Direttezza e chiarezza sono fondamentali.
  3. Mancanza di competenza: L’esternalizzazione della creazione di contenuti a individui che mancano di conoscenza sul prodotto, sul mercato o sulla base di clienti risulta in contenuti che non riescono a posizionare l’azienda come leader del settore. Meramente riproporre contenuti esistenti senza una vera intuizione non coinvolge i lettori né li converte in clienti.

Esiste una significativa opportunità di creare contenuti B2B che:

  • Siano avanzati e dimostrino competenza.
  • Siano indirizzati al pubblico specifico, piuttosto che presupporre un livello di comprensione da principiante.
  • Mirino ad attrarre e convertire i clienti, senza inutili abbellimenti o intrattenimenti.

2. LinkedIn

Quando si tratta di piattaforme di social media per le aziende fintech B2B, LinkedIn si distingue come scelta di punta. Praticamente ogni azienda fintech B2B è presente su LinkedIn e, se utilizzato in modo efficace, può produrre rendimenti significativi.

Sebbene ogni piattaforma di social media abbia pubblici rappresentativi, ci sono gruppi dominanti e profili in ciascuna. Gen Z domina TikTok, mentre i professionisti si riversano su LinkedIn. Sappi quale mercato vuoi targetizzare con ogni piattaforma di social media e adatta di conseguenza la tua strategia.

Fonte: Guida al Marketing Fintech: Le migliori strategie di marketing per Fintech nel 2024 (ninjapromo.io)

Contenuto per il percorso dell'acquirente

3. Marketing di partnership

Il marketing di partnership si distingue come una delle tattiche di marketing più remunerative, in particolare per le aziende fintech B2B. Perché? Perché le partnership sono profondamente radicate nel modello fintech. Sfruttando la Open Banking e formando partnership strategiche, le fintech possono migliorare il valore dei loro servizi.

In sostanza, il marketing di partnership implica la collaborazione con un’altra azienda in modo reciprocamente vantaggioso. Questa collaborazione potrebbe coinvolgere il miglioramento del prodotto attraverso sforzi congiunti, il lancio di un’iniziativa con marca condivisa, o l’istituzione di un accordo di distribuzione. Dato che le fintech operano all’interno di piattaforme aperte e API, trovare partner compatibili potrebbe essere più semplice rispetto ad altri settori.

Tuttavia, è fondamentale sottolineare che le partnership non dovrebbero essere perseguite solo per il loro semplice volere. Ogni partnership dovrebbe avere un obiettivo chiaro, e entrambe le parti dovrebbero capire il motivo della loro collaborazione.

Come già accennato, le partnership sono una grande parte delle aziende fintech B2B, portando a molti progetti aziendali di successo:

  • Onfido con Revolut
  • TrueLayer con Zopa
  • Square con Xero
  • Klarna con Adyen

4. Le Relazioni Pubbliche stanno facendo notare i marchi fintech

Le Relazioni Pubbliche (PR) sono essenziali per far notare il tuo marchio fintech. Le aziende fintech utilizzano le PR per costruire un’immagine positiva, guadagnare credibilità e ottenere la fiducia dei clienti. È un grosso affare nel marketing fintech.

Le PR aiutano anche con questioni difficili come le regolazioni, la gestione delle crisi e la presentazione di nuove idee. Tutto ciò aiuta ad attrarre clienti, investitori e importanti contatti dell’industria.

Per sfruttare al meglio le PR, unisciti ad altre aziende fintech o banche e influencer del settore. Mostra a tutti come lavorare insieme beneficia a tutti. Poiché il fintech è fortemente regolamentato, assicurati di seguire le regole e mostra che ti impegni a farlo.

Costruisci buone relazioni con i giornalisti e invia loro solo notizie interessanti, come partnership o nuove idee. Riserva i comunicati stampa per cose davvero importanti.

Strategia di Marketing B2B Fintech

Il content marketing svolge un ruolo fondamentale nell’educare e coinvolgere i potenziali clienti, mentre il marketing di partenariato permette collaborazioni strategiche che possono valorizzare la proposta di valore delle soluzioni fintech. Le relazioni pubbliche aiutano a costruire credibilità e a superare le sfide normative, mentre piattaforme come LinkedIn servono come canali efficaci per il networking e la generazione di contatti.

Se hai bisogno di assistenza per lo sviluppo o l’esecuzione della tua strategia di marketing B2B fintech, non esitare a contattarci. Il nostro team è qui per aiutarti a navigare la complessità del settore fintech e raggiungere i tuoi obiettivi di business.

Se preferite leggere questo articolo in inglese, potete trovarlo qui: B2B Fintech Marketing Strategy

Condividi questo articolo